5. a Amministrazione trasparente per la scuola

A cura di Alberto Ardizzone, Porte aperte sul web

Versione digitale scaricabile

Aggiornata al 20 giugno 2015

Premessa

Questo documento rappresenta lo stato dell'arte, aggiornato a giugno 2015, di quanto le scuole di Porte aperte sul web hanno condiviso sul popolamento della sezione Amministrazione trasparente neii siti scolastici. È un documento in costruzione, che, lungi dal rappresentare la soluzione unica e incontrovertibile alle tante domande e dubbi raccolti dalle scuole, intende, invece, segnare un cammino, un possibile percorso in grado di orientare le scuole, al momento prive di precise e sicure indicazioni adatte alla peculiarità del mondo scolastico.

Si tratta perciò un contributo qualificato, proprio perché condiviso da una comunità formata da 850 istituti scolastici, e, al tempo stesso, aperto, in quanto a disposizione di tutte le scuole interessate. Proprio per questo, come tutti i materiali di Porte aperte sul web, è rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0, sarà pubblicato (luglio 2015) sul wiki http://porteapertesulweb.wikispaces.com della comunità di pratica e sarà nel tempo integrato e modificato attraverso i contributi delle scuole.
Questo documento prende frequentemente spunto da quanto pubblicato dall'IC di Castellucchio (MN) e dall'IC di Turbigo (MI), che ringrazio per la consueta sollecitudine nell'adattare alle istituzioni scolastiche norme pensate per una generica pubblica amministrazione. Due scuole tra tutte, ma insieme con loro sono rappresentate tutte le 850 scuole di Porte aperte sul web, che da anni hanno scelto di percorrere insieme l'affascinante cammino della condivisione di idee, soluzioni e pratiche nella gestione dei siti scolastici. Perché insieme è meglio, insieme è più facile.

Alberto Ardizzone, giugno 2015

Contenuti rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Scadenzario

  • 31 gennaio: programma triennale per la trasparenza:, validità triennale, verifica annuale. Sezione: Disposizioni generali
  • 31 gennaio di ogni anno: Adempimenti ex-AVCP, ora Anac, per contratti e gare dotate di CIG; avcp_dataset_2013.xml, avcp_dataset_2014.xml, avcp_dataset_2015.xml. Sezione: Bandi di gare e contratti. Link utile: http://www.avcp.it/portal/public/classic/MenuServizio/FAQ/ContrattiPubblici/faq_legge190_2012
  • 31 marzo di ogni anno: Obiettivi di accessibilità. Sezione: Altri contenuti – Accessibilità
  • 31 dicembre 2014 e aggiornamento trimestrale (31 marzo 2015, 30 giugno 2015, …): Indicatore di tempestività dei pagamenti. Sezione: Pagamenti dell'amministrazione
  • 18 settembre 2014 (prima scadenza, poi prorogata a gennaio 2015, causa numerosità pa inadempienti): Base di dati, file CSV. Da verificare nuove scadenze o aggiornamento file.

Le sezioni

Disposizioni Generali

  • Programma per la Trasparenza e l’Integrità
  • Atti generali
  • Oneri informativi per cittadini e imprese
  • Attestazioni OIV o di struttura analoga
  • Burocrazia zero

Organizzazione

  • Organi di indirizzo politico-amministrativo
  • Sanzioni per mancata comunicazione dei dati
  • Rendiconti gruppi consiliari regionali/provinciali
  • Articolazione degli uffici
  • Telefono e posta elettronica

Consulenti e collaboratori

  • Consulenti e collaboratori

Personale

  • Incarichi amministrativi di vertice
  • Dirigenti
  • Posizioni organizzative
  • Dotazione organica
  • Personale non a tempo indeterminato
  • Tassi di assenza
  • Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti
  • Contrattazione collettiva
  • Contrattazione integrativa
  • OIV

Bandi di Concorso

  • Bandi di Concorso

Performance

  • Sistema di misurazione e valutazione della Performance
  • Piano della Performance
  • Relazione sulla Performance
  • Documento dell’OIV di validazione della Relazione sulla Performance
  • Ammontare complessivo dei premi
  • Dati relativi ai premi
  • Benessere organizzativo

Enti controllati

  • Enti pubblici vigilati
  • Società partecipate
  • Enti di diritto privato controllati
  • Rappresentazione grafica

Attività e procedimenti

  • Dati aggregati attività amministrativa
  • Tipologie di procedimento
  • Monitoraggio tempi procedimentali
  • Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d’ufficio dei dati

Provvedimenti

  • Provvedimenti organi indirizzo-politico
  • Provvedimenti dirigenti

Controlli sulle imprese

  • Controlli sulle imprese

Bandi di gara e contratti

  • Bandi di gara e contratti

Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici

  • Criteri e modalità
  • Atti di concessione

Bilanci

  • Bilancio preventivo e consuntivo
  • Piano degli indicatori e risultati attesi di bilancio

Beni immobili e gestione patrimonio

  • Patrimonio immobiliare
  • Canoni di locazione o affitto

Controlli e rilievi sull’amministrazione

  • Controlli e rilievi sull’amministrazione

Servizi erogati

  • Carta dei servizi e standard di qualità
  • Class action
  • Costi contabilizzati
  • Tempi medi di erogazione dei servizi
  • Liste di attesa

Pagamenti dell’amministrazione

  • Indicatore di tempestività dei pagamenti
  • IBAN e pagamenti informatici

Opere pubbliche

  • Opere pubbliche

Pianificazione e governo del territorio

  • Pianificazione e governo del territorio

Informazioni ambientali

  • Informazioni ambientali

Strutture sanitarie private accreditate

  • Strutture sanitarie private accreditate

Interventi straordinari e di emergenza

  • Interventi straordinari e di emergenza

Altri contenuti

  • Corruzione
  • Accesso civico
  • Accessibilità e Catalogo di dati, metadati e banche dati
  • Dati ulteriori


Amministrazione trasparente: cosa mettere

Vedi anche

Disposizioni Generali

Programma per la Trasparenza e l'Integrità

  • Articolo 10, comma 8, lettera a
Ogni amministrazione ha l’obbligo di pubblicare sul proprio sito istituzionale nella sezione: «Amministrazione trasparente» di cui all’articolo 9:
  • a) il Programma triennale per la trasparenza e l’integrità ed il relativo stato di attuazione.
Da mettere. Quando: entro il 31 dicembre, triennale con verifica annuale

Se non ancora messo, consiglio di mettere comunque al più presto il piano triennale 13/15 e poi farne un altro entro il 31 gennaio 2016.
Si consiglia di mettere anche il responsabile della trasparenza (nella figura del dirigente scolastico)
Esempi

Atti generali

  • Articolo 12, comma 1 e 2 – Obblighi di pubblicazione concernenti gli atti di carattere normativo e amministrativo generale.
1. Fermo restando quanto previsto per le pubblicazioni nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana dalla legge 11 dicembre 1984, n. 839, e dalle relative norme di attuazione, le pubbliche amministrazioni pubblicano sui propri siti istituzionali i riferimenti normativi con i relativi link alle norme di legge statale pubblicate nella banca dati «Normattiva» che ne regolano l’istituzione, l’organizzazione e l’attività. Sono altresì pubblicati le direttive, le circolari, i programmi e le istruzioni emanati dall’amministrazione e ogni atto che dispone in generale sulla organizzazione, sulle funzioni, sugli obiettivi, sui procedimenti ovvero nei quali si determina l’interpretazione di norme giuridiche che le riguardano o si dettano disposizioni per l’applicazione di esse, ivi compresi i codici di condotta.
2. Con riferimento agli statuti e alle norme di legge regionali, che regolano le funzioni, l’organizzazione e lo svolgimento delle attività di competenza dell’amministrazione, sono pubblicati gli estremi degli atti e dei testi ufficiali aggiornati.
  • Regolamenti e codice di comportamento
  • Regolamenti
  • Regolamenti d’istituto, di plesso, di vigilanza, di uso cellulòari e dispositivi mobili (se esiste), social media policy (se esiste)
  • Carta dei servizi (se esiste)
  • Codici di comportamento + codici disciplinari
  • Nuovo Codice di Comportamento dei Dipendenti Pubblici (pdf - 87kB)- Codice di comportamento del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca , adottato ai sensi dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e secondo le linee guida del D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62.
  • Alleghiamo il testo del nuovo codice in pdf strutturato (pdf – 339 kB), tramite OCR, per favorirne la fruizione a chi usa gli screen reader
  • Codice discipilare personale ATA, docente, dirigente http://www.edscuola.it/archivio/ped/codice_disciplinare.pdf (pdf, kB), a cura di Dario Cillo, (si tratta di un link; da verificarne il mantenimento; per l'eventuale scaricamento e utilizzo occorre chiedere all'autore e a www.edscuola.it, o, meglio, crearne uno nostro, di scuole)
Attenzione: mettere codice comportamento e disciplinari linkati anche dalla home: importante in caso di contestazioni d'addebito.

Oneri informativi per cittadini e imprese

  • Articolo 34, comma 1 e 2 – Trasparenza degli oneri informativi
  • 1. I regolamenti ministeriali o interministeriali, nonché i provvedimenti amministrativi a carattere generale adottati dalle amministrazioni dello Stato per regolare l’esercizio di poteri autorizzatori, concessori o certificatori, nonché l’accesso ai servizi pubblici ovvero la concessione di benefici, recano in allegato l’elenco di tutti gli oneri informativi gravanti sui cittadini e sulle imprese introdotti o eliminati con gli atti medesimi. Per onere informativo si intende qualunque obbligo informativo o adempimento che comporti la raccolta, l’elaborazione, la trasmissione, la conservazione e la produzione di informazioni e documenti alla pubblica amministrazione.
  • 2. Ferma restando, ove prevista, la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, gli atti di cui al comma 1 sono pubblicati sui siti istituzionali delle amministrazioni, secondo i criteri e le modalità definite con il regolamento di cui all’articolo 7, commi 2 e 4, della legge 11 novembre 2011, n. 180. Art. 13 – Obblighi di pubblicazione concernenti l’organizzazione delle pubbliche amministrazioni.
  • Nota:Per onere informativo si intende qualunque obbligo informativo o adempimento che comporti la raccolta, l’elaborazione, la trasmissione, la conservazione e la produzione di informazioni e documenti alla P.A.
Vedi http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/amministrazione_trasparente_scadenziario_dei_nuovi_obblighi_amministrativi_storico
Vedi http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/amministrazione_trasparente_modulistica_pubblica

Attestazioni OIV o di struttura analoga

Non ci riguarda.
“La Civit, nella seduta del 21 febbraio 2013, ha confermato che nell’ambito del sistema scolastico, ai sensi dell’art. 74, c. 4, del d. lgs. n. 150/2009, è esclusa la costituzione degli OIV.”

Burocrazia zero

Niente per il momento

Organizzazione

Organi di indirizzo politico-amministrativo

  • Art. 14 – Obblighi di pubblicazione concernenti i componenti degli organi di indirizzo politico
  • 1. Con riferimento ai titolari di incarichi politici, di carattere elettivo o comunque di esercizio di poteri di indirizzo politico, di livello statale regionale e locale, le pubbliche amministrazioni pubblicano con riferimento a tutti i propri componenti, i seguenti documenti ed informazioni:
  • a) l’atto di nomina o di proclamazione, con l’indicazione della durata dell’incarico o del mandato elettivo;
  • b) il curriculum;
  • c) i compensi di qualsiasi natura connessi all’assunzione della carica; gli importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici;
  • d) i dati relativi all’assunzione di altre cariche, presso enti pubblici o privati, ed i relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti;
  • e) gli altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e l’indicazione dei compensi spettanti;
  • f) le dichiarazioni di cui all’articolo 2, della legge 5 luglio 1982, n. 441, nonché le attestazioni e dichiarazioni di cui agli articoli 3 e 4 della medesima legge, come modificata dal presente decreto, limitatamente al soggetto, al coniuge non separato e ai parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano. Viene in ogni caso data evidenza al mancato consenso. Alle informazioni di cui alla presente lettera concernenti soggetti diversi dal titolare dell’organo di indirizzo politico non si applicano le disposizioni di cui all’articolo 7.
  • 2. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati cui al comma 1 entro tre mesi dalla elezione o dalla nomina e per i tre anni successivi dalla cessazione del mandato o dell’incarico dei soggetti, salve le informazioni concernenti la situazione patrimoniale e, ove consentita, la dichiarazione del coniuge non separato e dei parenti entro il secondo grado, che vengono pubblicate fino alla cessazione dell’incarico o del mandato. Decorso il termine di pubblicazione ai sensi del presente comma le informazioni e i dati concernenti la situazione patrimoniale non vengono trasferiti nelle sezioni di archivio.
Consiglio d’istituto (link a composizione)
L’unico organo di indirizzo politico-amministrativo previsto nella scuola è il Consiglio d’Istituto.
La partecipazione al Consiglio d’Istituto è elettiva, ma priva di qualsiasi retribuzione. Non è prevista la presentazione di alcun curriculum per essere eleggibili, né da parte della componente docenti, né per i genitori degli alunni che svolgono il compito di rappresentanza delle famiglie.

Sanzioni per mancata comunicazione dei dati

  • Art. 47 – Sanzioni per casi specifici
  • 1. La mancata o incompleta comunicazione delle informazioni e dei dati di cui all’articolo 14, concernenti la situazione patrimoniale complessiva del titolare dell’incarico al momento dell’assunzione in carica, la titolarità di imprese, le partecipazioni azionarie proprie, del coniuge e dei parenti entro il secondo grado, nonché tutti i compensi cui da diritto l’assunzione della carica, dà luogo a una sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 10.000 euro a carico del responsabile della mancata comunicazione e il relativo provvedimento è pubblicato sul sito internet dell’amministrazione o organismo interessato.
  • 2. La violazione degli obblighi di pubblicazione di cui all’articolo 22, comma 2, dà luogo ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 10.000 euro a carico del responsabile della violazione. La stessa sanzione si applica agli amministratori societari che non comunicano ai soci pubblici il proprio incarico ed il relativo compenso entro trenta giorni dal conferimento ovvero, per le indennità di risultato, entro trenta giorni dal percepimento.
Non mettiamo nulla

Rendiconti gruppi consiliari regionali/provinciali

  • Art. 28 c. 1 – Pubblicità dei rendiconti dei gruppi consiliari regionali e provinciali
  • 1. Le regioni, le province autonome di Trento e Bolzano e le province pubblicano i rendiconti di cui all’articolo 1, comma 10, del decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 dicembre 2012, n. 213, dei gruppi consiliari regionali e provinciali, con evidenza delle risorse trasferite o assegnate a ciascun gruppo, con indicazione del titolo di trasferimento e dell’impiego delle risorse utilizzate. Sono altresì pubblicati gli atti e le relazioni degli organi di controllo.
Voce non prevista per la scuola

Articolazione degli uffici

  • Art. 13 c. 1 lett. b,c – Obblighi di pubblicazione concernenti l’organizzazione delle pubbliche amministrazioni
  • 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano e aggiornano le informazioni e i dati concernenti la propria organizzazione, corredati dai documenti anche normativi di riferimento. Sono pubblicati, tra gli altri, i dati relativi:
  • b) all’articolazione degli uffici, le competenze e le risorse a disposizione di ciascun ufficio, anche di livello dirigenziale non generale, i nomi dei dirigenti responsabili dei singoli uffici;
  • c) all’illustrazione in forma semplificata, ai fini della piena accessibilità e comprensibilità dei dati, dell’organizzazione dell’amministrazione, mediante l’organigramma o analoghe rappresentazioni grafiche.
Organigramma d’istituto (con link alla sezione apposita)

Telefono e posta elettronica

  • Art. 13, c. 1 lett. d – Obblighi di pubblicazione concernenti l’organizzazione delle pubbliche amministrazioni
  • 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano e aggiornano le informazioni e i dati concernenti la propria organizzazione, corredati dai documenti anche normativi di riferimento. Sono pubblicati, tra gli altri, i dati relativi:
  • d) all’elenco dei numeri di telefono nonché delle caselle di posta elettronica istituzionali e delle caselle di posta elettronica certificata dedicate, cui il cittadino possa rivolgersi per qualsiasi richiesta inerente i compiti istituzionali.
Telefono e posta elettronica: come contattarci (con link a sezione apposita)

Consulenti e collaboratori

Consulenti e collaboratori

Vedi http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/amministrazione_trasparente_consulenti_collaboratori

Personale

Incarichi amministrativi di vertice

Voce non prevista nella scuola, non esistono “incarichi” ma “ruoli dirigenziali”

Dirigenti

  • Articolo 15 , comma 1,2,5 – Obblighi di pubblicazione concernenti i titolari di incarichi dirigenziali e di collaborazione o consulenza
  • 1 – Fermi restando gli obblighi di comunicazione di cui all’articolo 17, comma 22, della legge 15 maggio 1997, n. 127, le pubbliche amministrazioni pubblicano e aggiornano le seguenti informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi di vertice e di incarichi dirigenziali, a qualsiasi titolo conferiti, nonche’ di collaborazione o consulenza:
  • a) gli estremi dell’atto di conferimento dell’incarico;
  • b) il curriculum vitae;
  • c) i dati relativi allo svolgimento di incarichi o la titolarita’ di cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o lo svolgimento di attivita’ professionali;
  • d) i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di lavoro, di consulenza o di collaborazione, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla valutazione del risultato.
  • 2 – La pubblicazione degli estremi degli atti di conferimento di incarichi dirigenziali a soggetti estranei alla pubblica amministrazione, di collaborazione o di consulenza a soggetti esterni a qualsiasi titolo per i quali è previsto un compenso, completi di indicazione dei soggetti percettori, della ragione dell’incarico e dell’ammontare erogato, nonche’ la comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica dei relativi dati ai sensi dell’articolo 53, comma 14, secondo periodo, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni, sono condizioni per l’acquisizione dell’efficacia dell’atto e per la liquidazione dei relativi compensi. Le amministrazioni pubblicano e mantengono aggiornati sui rispettivi siti istituzionali gli elenchi dei propri consulenti indicando l’oggetto, la durata e il compenso dell’incarico. Il Dipartimento della funzione pubblica consente la consultazione, anche per nominativo, dei dati di cui al presente comma.
  • 5 – Le pubbliche amministrazioni pubblicano e mantengono aggiornato l’elenco delle posizioni dirigenziali, integrato dai relativi titoli e curricula, attribuite a persone, anche esterne alle pubbliche amministrazioni, individuate discrezionalmente dall’organo di indirizzo politico senza procedure pubbliche di selezione, di cui all’articolo 1, commi 39 e 40, della legge 6 novembre 2012, n. 190.
Dirigente scolastico (inserire link ad apposita pagina, contentenente link al sito Miur con CV e retribuzione)

Posizioni organizzative

  • Articolo 10 , comma 8, lettera d
  • 8 – Ogni amministrazione ha l’obbligo di pubblicare sul proprio sito istituzionale nella sezione: «Amministrazione trasparente»
  • d) i curricula e i compensi dei soggetti di cui all’articolo 15, comma 1, nonche’ i curricula dei titolari di posizioni organizzative, redatti in conformita’ al vigente modello europeo.
Gli obblighi previsti dalla sezione Posizioni organizzative non riguardano questa pubblica amministrazione

Dotazione organica

  • Articolo 16 , comma 1,2 – Obblighi di pubblicazione concernenti la dotazione organica e il costo del personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato
  • 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano il conto annuale del personale e delle relative spese sostenute, di cui all’articolo 60, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nell’ambito del quale sono rappresentati i dati relativi alla dotazione organica e al personale effettivamente in servizio e al relativo costo, con l’indicazione della sua distribuzione tra le diverse qualifiche e aree professionali, con particolare riguardo al personale assegnato agli uffici di diretta collaborazione con gli organi di indirizzo politico.
  • 2. Le pubbliche amministrazioni, nell’ambito delle pubblicazioni di cui al comma 1, evidenziano separatamente, i dati relativi al costo complessivo del personale a tempo indeterminato in servizio, articolato per aree professionali, con particolare riguardo al personale assegnato agli uffici di diretta collaborazione con gli organi di indirizzo politico.
Per quanto riguarda gli obblighi di pubblicazione concernenti la dotazione organica e il costo del personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, attualmente è possibile fare riferimento unicamente al sito del MIUR, poiché esso sostiene le spese per l’organico a tempo indeterminato.
Nota: IC Castellucchio, invece, rimanda a un’apposita sezione dell’albo online: //http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/amministrazione_trasparente_dotazione_organica//

Personale non a tempo indeterminato

  • Articolo 17 , comma 1,2 – Obblighi di pubblicazione dei dati relativi al personale non a tempo indeterminato.
  • 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano annualmente, nell’ambito di quanto previsto dall’articolo 16, comma 1, i dati relativi al personale con rapporto di lavoro non a tempo indeterminato, con la indicazione delle diverse tipologie di rapporto, della distribuzione di questo personale tra le diverse qualifiche e aree professionali, ivi compreso il personale assegnato agli uffici di diretta collaborazione con gli organi di indirizzo politico. La pubblicazione comprende l’elenco dei titolari dei contratti a tempo determinato.
  • 2. Le pubbliche amministrazioni pubblicano trimestralmente i dati relativi al costo complessivo del personale di cui al comma 1, articolato per aree professionali, con particolare riguardo al personale assegnato agli uffici di diretta collaborazione con gli organi di indirizzo politico.
Nota: IC Castellucchio, invece, rimanda a un’apposita sezione dell’albo online: //http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/albo_pretorio_atti_nomina_itd//

Tassi di assenza

  • Articolo 16 , comma 3 – Obblighi di pubblicazione concernenti la dotazione organica e il costo del personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato
  • 3. Le pubbliche amministrazioni pubblicano trimestralmente i dati relativi ai tassi di assenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale.
Come previsto dalla legge 18 giugno 2009 n. 69, pubblichiamo «i tassi di assenza e di maggiore presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale».
Nelle assenze si calcolano tutti i giorni di mancata presenza lavorativa (malattia, aggiornamenti, permessi, aspettativa, congedo obbligatorio, …)
Link diretto dal sito del MIUR Assenze e presenze dell’Istituto comprensivo di ….
Oppure: costruire tabella, da aggiornare mese per mese

Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti

  • Articolo 18, comma 1 – Obblighi di pubblicazione dei dati relativi agli incarichi conferiti ai dipendenti pubblici
  • 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano l’elenco degli incarichi conferiti o autorizzati a ciascuno dei propri dipendenti, con l’indicazione della durata e del compenso spettante per ogni incarico.
Esempio: http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/amministrazione_trasparente_incarichi_conferiti_dipendenti

Contrattazione collettiva

  • Art. 21, comma 1 – Obblighi di pubblicazione concernenti i dati sulla contrattazione collettiva
  • 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i riferimenti necessari per la consultazione dei contratti e accordi collettivi nazionali, che si applicano loro, nonché le eventuali interpretazioni autentiche.
La documentazione relativa alla contrattazione nazionale è visionabile:

Contrattazione integrativa

  • Articolo 21, comma 2 – Obblighi di pubblicazione concernenti i dati sulla contrattazione collettiva
  • 2. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 47, comma 8, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le pubbliche amministrazioni pubblicano i contratti integrativi stipulati, con la relazione tecnico-finanziaria e quella illustrativa certificate dagli organi di controllo di cui all’articolo 40-bis, comma 1, del decreto legislativo n. 165 del 2001, nonché le informazioni trasmesse annualmente ai sensi del comma 3 dello stesso articolo. La relazione illustrativa, fra l’altro, evidenzia gli effetti attesi in esito alla sottoscrizione del contratto integrativo in materia di produttività ed efficienza dei servizi erogati, anche in relazione alle richieste dei cittadini.
Mettere i testi della contrattazione integrativa (formato pdf non immagine) con allegati (se possibile in formato pdf e p7m)

OIV

  • Articolo 10, comma 8, lettera c – Programma triennale per la trasparenza e l’integrità8. Ogni amministrazione ha l’obbligo di pubblicare sul proprio sito istituzionale nella sezione: Amministrazione trasparente
  • c) i nominativi ed i curricula dei componenti degli organismi indipendenti di valutazione di cui all’articolo 14 del decreto legislativo n. 150 del 2009;
La Civit, nella seduta del 21 febbraio 2013, ha confermato che nell'ambito del sistema scolastico, ai sensi dell’art. 74, c. 4, del d. lgs. n. 150/2009, è esclusa la costituzione degli OIV.

Bandi di Concorso

  • Art. 19 - Bandi di concorso
  • 1. Fermi restando gli altri obblighi di pubblicità legale, le pubbliche amministrazioni pubblicano i bandi di concorso per il reclutamento, a qualsiasi titolo, di personale presso l'amministrazione.
  • 2. Le pubbliche amministrazioni pubblicano e tengono costantemente aggiornato l'elenco dei bandi in corso, nonché quello dei bandi espletati nel corso dell'ultimo triennio, accompagnato dall'indicazione, per ciascuno di essi, del numero dei dipendenti assunti e delle spese effettuate.
Questa sotto-sezione non è compilata in quanto le istituzioni scolastiche non possono pubblicare bandi di concorso.

Performance

Non conosco scuole che abbiano pubblicato nella sezione
      • Sistema di misurazione e valutazione della Performance
      • Piano della Performance
      • Relazione sulla Performance
      • Documento dell'OIV di validazione della Relazione sulla Performance
      • Ammontare complessivo dei premi
      • Dati relativi ai premi
      • Benessere organizzativo

Enti controllati

Voce non prevista nella scuola.

Questa sotto-sezione non è compilata in quanto le istituzioni scolastiche non esercitano funzioni di cui all’Art. 22 del d.lgs. 33/2013.
  • Enti pubblici vigilati
  • Società partecipate
  • Enti di diritto privato controllati
  • Rappresentazione grafica

Attività e procedimenti

  • Art. 24 - Obblighi di pubblicazione dei dati aggregati relativi all'attività amministrativa
  • 1. Le pubbliche amministrazioni che organizzano, a fini conoscitivi e statistici, i dati relativi alla propria attività amministrativa, in forma aggregata, per settori di attività, per competenza degli organi e degli uffici, per tipologia di procedimenti, li pubblicano e li tengono costantemente aggiornati.
  • Dati aggregati attività amministrativa
  • Tipologie di procedimento
  • Monitoraggio tempi procedimentali
  • Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d'ufficio dei dati

Provvedimenti

Provvedimenti organi indirizzo-politico

vedi http://www.comprensivoturbigo.gov.it/trasparenza/provvedimenti-organi-indirizzo-politico - Delibere CdI

Provvedimenti dirigenti

vedi http://www.comprensivoturbigo.gov.it/trasparenza/provvedimenti-dirigenti

Controlli sulle imprese

  • Articolo 25 - Obblighi di pubblicazione concernenti i controlli sulle imprese
  • 1. Le pubbliche amministrazioni, in modo dettagliato e facilmente comprensibile, pubblicano sul proprio sito istituzionale e sul sito: www.impresainungiorno.gov.it:
  • a) l'elenco delle tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese in ragione della dimensione e del settore di attività, indicando per ciascuna di esse i criteri e le relative modalità di svolgimento;
  • b) l'elenco degli obblighi e degli adempimenti oggetto delle attività di controllo che le imprese sono tenute a rispettare per ottemperare alle disposizioni normative.
Esempio: da IC Castellucchio e Turbigo: http://www.comprensivoturbigo.gov.it/trasparenza/controlli-sulle-imprese
  • Elenco delle tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese:
    • Controllo del DURC, il Documento Unico di Regolarità Contributiva
    • Criterio e modalità di svolgimento: il controllo avviene sempre e in tempo reale
    • Controllo del documento sulla tracciabilità dei flussi finanziari
    • Criterio e modalità di svolgimento: il controllo avviene sempre d'ufficio.
  • Elenco degli obblighi e degli adempimenti oggetto delle attività di controllo che le imprese sono tenute a rispettare per ottemperare alle disposizioni normative
    • fornire il DURC: trattasi di un certificato unico che attesta la regolarità di un'impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi nonché in tutti gli altri obblighi previsti dalla normativa vigente nei confronti di INPS, INAIL e Casse Edili, verificati sulla base della rispettiva normativa di riferimento. La regolarità contributiva oggetto del Documento Unico di Regolarità Contributiva riguarda tutti i contratti pubblici, siano essi di lavori, di servizi o di forniture. Il DURC è rilasciato da INPS, INAIL, Casse Edili ed altri enti in possesso dei requisiti precisati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Tutte le PA sono tenute ad acquisire d'ufficio il DURC, sia nella fase di gara che in quella successiva.
    • fornire il documento sulla tracciabilità dei flussi finanziari. Gli obblighi di tracciabilità si articolano essenzialmente in tre adempimenti principali, ovvero:
    • utilizzo di conti correnti bancari o postali dedicati alle commesse pubbliche, anche in via non esclusiva;
    • effettuazione dei movimenti finanziari relativi alle commesse pubbliche esclusivamente mediante lo strumento del bonifico bancario o postale ovvero attraverso l'utilizzo di altri strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni;
    • indicazione negli strumenti di pagamento relativi ad ogni transazione del CIG e, ove obbligatorio ai sensi dell'art. 11 della Legge 3/2003, del CUP.
  • I moduli per la dichiarazione sostitutiva ex art. 46, DPR 445/2000 e s.m.i. (DURC e tracciabilità dei flussi finanziari) sono rintracciabili in MODULISTICA (Inserire il link)

Bandi di gara e contratti

http://www.comprensivoturbigo.gov.it/trasparenza/bandi-di-gara-e-contratti
Esempio: Adempimenti AVCP (scadenza 31 gennaio)
Accanto al file xml, occorre la tabella aggiornata in tempo reale (anche per il 2015!):
es. http://www.comprensivomerate.gov.it/amm-trasparente/bandi-di-gara-2014/

Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici

Solitamente non ci sono per le scuole
  • Criteri e modalità
  • Atti di concessione

Bilanci

Bilancio preventivo e consuntivo

Vedi http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/amministrazione_trasparente_bilancio_preventivo_consuntivo

Piano degli indicatori e risultati attesi di bilancio

Non conosco scuole che li abbiano inseriti

Beni immobili e gestione patrimonio

Voci non previste per la scuola
  • Patrimonio immobiliare
  • Canoni di locazione o affitto
  • Controlli e rilievi sull'amministrazione

Controlli e rilievi sull'amministrazione

Situazione controversa.
Esempio Castellucchio: http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/amministrazione_trasparente_controlli_rilievi_amministrazione
Esempio Turbigo
  • L'istituto NON ha recepito rilievi degli organi di controllo interno, degli organi di revisione amministrativa e contabile.
  • L'istituto NON ha recepito rilievi della Corte dei conti, riguardanti l'organizzazione e l'attività dell'amministrazione o di singoli Uffici.

Servizi erogati

Carta servizi scuola???
  • Carta dei servizi e standard di qualità
  • Class action
  • Costi contabilizzati
  • Tempi medi di erogazione dei servizi
  • Liste di attesa

Pagamenti dell'amministrazione

Indicatore di tempestività dei pagamenti

Mettere per il 2014 e ogni trimestre dal 2015.

IBAN e pagamenti informatici

Scissione Pagamenti (split payment)

Opere pubbliche

Gli obblighi previsti da questa sezione non riguardano questa pubblica amministrazione

Pianificazione e governo del territorio

Gli obblighi previsti da questa sezione non riguardano questa pubblica amministrazione

Informazioni ambientali

Gli obblighi previsti da questa sezione non riguardano questa pubblica amministrazione

Strutture sanitarie private accreditate

Gli obblighi previsti da questa sezione non riguardano questa pubblica amministrazione

Interventi straordinari e di emergenza

Provvedimenti straordinari adottati in caso di calamità naturali o di altre emergenze
  • Termini temporali eventualmente fissati per l’esercizio dei poteri di adozione dei provvedimenti straordinari
  • Costo previsto degli interventi
  • Costo effettivo sostenuto dall’amministrazione
  • Forme di partecipazione degli interessati ai procedimenti di adozione dei provvedimenti straordinari
Tali disposizioni non dovrebbero riguardare gli enti locali

Altri contenuti

Corruzione

Riporto quanto pubblicato da IC Turbigo e Castellucchio, ma ho qualche dubbio (se non ricordo male il resp, anticorruzione nelle scuole è identificato nell'USR)
  • Da IC Turbigo e Castellucchio.
  • Responsabile della prevenzione della corruzione: Dirigente Scolastico
  • Responsabile della trasparenza (laddove diverso dal Responsabile della prevenzione della corruzione):
  • Allegare
    • Piano triennale di prevenzione della corruzione
    • Regolamenti per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità (laddove adottati)
    • Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione recante i risultati dell’attività svolta (entro il 15 dicembre di ogni anno)
    • Atti adottati in ottemperanza a provvedimenti della CiVIT in materia di vigilanza e controllo nell'anticorruzione
    • Atti di accertamento delle violazioni delle disposizioni di cui al d.lgs. n. 39/2013

Accesso civico

Vedi http://www.iccastellucchio.gov.it/albo/trasparenza/accesso-civico

Accessibilità e Catalogo di dati, metadati e banche dati

Accessibilità
Pubblicare gli obiettivi di accessibilità, entro il 31 marzo di ogni anno.

Catalogo di dati, metadati e banche dati

E' la base dati, la cui scadenza quest'anno era il 18 settembre, poi prorogato, causa numerosità pa inadempienti a gennaio 2015.
  • L’art. 24-quater, comma 2, D.L. n. 90/2014 (così come convertito in Legge n. 114/2014, pubblicata in G.U. n. 190 del 18 agosto 2014) prevede l’obbligo per tutte le pubbliche amministrazioni e società partecipate dalle pubbliche amministrazioni (in modo totalitario o prevalente) “di comunicare all’Agenzia per l’Italia digitale, esclusivamente per via telematica, l’elenco delle basi di dati in loro gestione e degli applicativi che le utilizzano”. La norma prevede che tale comunicazione debba avvenire entro il 18 settembre 2014 (trentesimo giorno dall’entrata in vigore della Legge di conversione).(http://www.lentepubblica.it/basi/ )

Dati ulteriori

  • Dati, informazioni e documenti ulteriori che le pubbliche amministrazioni non hanno l'obbligo di pubblicare ai sensi della normativa vigente e che non sono riconducibili alle sottosezioni indicate
  • NB: Nel caso di pubblicazione di dati non previsti da norme di legge si deve procedere alla anonimizzazione dei dati personali eventualmente presenti, in virtù di quanto disposto dall'art. 4, c. 3, del d.lgs. n. 33/2013

Quest'opera è soggetta alla licenza Creative Commons Attribuzione 3.0